Vi racconto una storia

 Vi racconto una storia:  la storia dei buoni e dei cattivi.

 

Vi sono liquori che sono prodotti unicamente con l’alcool, acqua, zucchero ed essenze solubilizzate (finocchietto, limone, genziana, menta, frutta, ecc.), liquori cosiddetti aromatizzati. Con questi prodotti si ingerisce unicamente l’alcool aromatizzato e lo zucchero, senza portare alcun beneficio al nostro corpo.

 

Secondo Voi sono i buoni o i cattivi?  Se sono cattivi perché berli?  Forse perché costano poco?

 

Perché faccio un regalo ad un amico con pochi soldi  senza preoccuparmi di cosa beva?

 

 Poi vi sono quelli buoni , liquori e/o amari officinali di Saporicentroitalia, prodotti con sostanze estratte dalle erbe officinali, con sistema a freddo, per evitare di danneggiare le sostanze, e conservati con poco alcool e zucchero.

Quelli che qualche volta nel fondo della bottiglia possono avere anche piccoli depositi, non è la feccia dei vini, ma distaccamenti delle erbe disciolte, cioè la sostanza buona delle erbe. Basta agitare e consumare il prodotto, per godere appieno di tutte le sostanze contenute.

 

 Questi liquori  portano al nostro corpo le proprietà delle erbe utilizzate: digestive, depurative, disintossicanti, antiossidanti,  ecc;  ma, aimè, per produrli ci vogliono le erbe raccolte in luoghi incontaminati, mature al punto giusto, raccolte a mano per evitare erbe infestanti.

 

Sono liquori prodotti con ricette esclusive in un’accurata artigianalità.

  

Come posso riconoscere i liquori officinali?

 In primis, leggendo la filosofia aziendale per capire se l’imprenditore vuole solo fatturare oppure è un appassionato di ciò che produce (per esempio la filosofia di Saporicentroitalia), poi leggendo gli ingredienti, che devono riportare la dicitura estratto di erbe, meglio ancora se indicato estratto di erbe a freddo.

 

La limpidezza poi è un altro fattore determinante di riconoscimento dei liquori naturali. La limpidezza è inversamente proporzionale al contenuto delle sostanze buone: più è limpido, meno sostanze buone contengono.

 

Ma allora Voi cosa berreste?

 I liquori aromatizzati o i liquori officinali?

 

A voi Consumatori  la scelta!

Buona degustazione!

                                                                                        Saporicentroitalia

 

Scrivi commento

Commenti: 0